Cose da vedere a Varsavia? 35 cose che non ti puoi perde (Guida Completa 2018)

COSE DA VEDERE A VARSAVIA? 35 CHE NON TI PUOI PERDERE (GUIDA COMPLETA 2018)
things to do in warsaw poland

Ci sono così tante cose da vedere a Varsavia che ci siamo messi a fare una lista con le migliori attrazioni, musei, posti dove andare a mangiare e molto di più.

In questa guida leggerai tutto quello che devi sapere per fare un fantastico viaggio a Varsavia.

–  Tour alternativo della città in un pulmino dei pompieri comunista.

Lezioni di Cucina Polacca 

– Warsaw Cocktail Workshop 

Archery Battle (per gruppi)

Bubble Football (per gruppi)

Crazy Boat Party on River (solo d’estate)

Tour culinario della città

Feel free to contact us here if you have any questions. Happy browsing!

PCEtLSBFem9pYyAtIFVuZGVyIEZpcnN0IFBhcmFncmFwaCAtIHVuZGVyX2ZpcnN0X3BhcmFncmFwaCAtLT4KPGRpdiBpZD0iZXpvaWMtcHViLWFkLXBsYWNlaG9sZGVyLTEwMyI+PC9kaXY+CjwhLS0gRW5kIEV6b2ljIC0gVW5kZXIgRmlyc3QgUGFyYWdyYXBoIC0gdW5kZXJfZmlyc3RfcGFyYWdyYXBoIC0tPg==

Cose da Vedere a Varsavia in dettaglio, scopri le sezioni una ad una:

Cosa vedere a Varsavia: i musei da non perdere.

A Varsavia ci sono più di 70 musei, decisamente troppi da vedere in due o tre giorni.

La buona notizia è che alcuni sono gratuiti tutto l’anno, altri sono gratuiti per tutto il mese di Novembre e la maggior parte è gratuita almeno un giorno a settimana.

Qui abbiamo selezionato i nostri tre musei preferiti che proprio non ti devi perdere durante la tua visita.

1) Musei da non perdere: Il Castello Reale

Musei a varsavia
“La ragazza in una cornice”, Rembrandt.

Troverai questo dipinto nel Castello Reale, durante la tua visita, di cui avrai ricordi che ti resteranno nel cuore.

Il castello fu costruito per la prima volta nel XIV secolo, e visse periodi tremendi. Come forse già sai, il Castello Reale – e l’intera città vecchia di Varsavia – fu completamente distrutto durante la seconda guerra mondiale.

Venne ricostruito molti anni più tardi, ed onestamente, prima di visitarlo, non ne ero entusiasta. Non ero proprio tentato di visitare un Castello che fosse una riproduzione dell’originale.

Ma avrei commesso un grosso errore a non entrarci, poi ne son rimasto sbalordito!

Il Castello Reale ricostruito simboleggia, ancora oggi, la tenacia della città di Varsavia e dei suoi abitanti. Si respira la voglia di farcela, come a dire siamo caduti ma ci siamo rialzati anche più forti.

Varsavia è conosciuta anche come “la città Fenice” dato che “è risorta dalle proprie ceneri, essendo stata rasa al suolo ma tornata al suo splendore”. Il Castello Reale è l’emblema di Varsavia e, anche se ricostruito, considerato più che autentico.

Oggi, il Castello Reale è tra i musei più visitati ed imperdibili, ed ospita:

  • un’esposizione permanente sulla vita del Castello, e le sue vicissitudini;
  • 32 camere ricostruite in modo meraviglioso, che ti lasceranno affascinato durante il percorso della tua visita;
  • la Collezione Lanckoroński, che annovera, tra le altre grandi opere, due dipinti di Rembrandt.

Sono sicuro che vorrai saperne molto di più sul Castello Reale ed è per questo che gli ho dedicato un intero articolo.

L’ingresso costa 30PLN (circa € 6-7), con entrata gratuita la Domenica e durante tutto il mese di Novembre.

Il Castello Reale è aperto tutto l’anno, con alcune eccezioni, e puoi trovare orari e informazioni sul sito ufficiale.

2) Musei da non perdere: Il Museo dell’insurrezione di Varsavia

Musei varsavia: uprising museum (museo insurrezione)
Replica di un B24 liberator all’interno del Museo dell’insurrezione

Il museo dell’Insurrezione di Varsavia riesce a riempire quel vuoto di nozioni storiche che, non essendo polacco, ti potrebbero sfuggire.

Il punto di forza del museo è l’aver ricreato l’atmosfera dell’oscuro capitolo del XX secolo. Con un percorso ben articolato conoscerai la storia e gli episodi cruenti che i Varsaviani hanno vissuto, nel tentativo di liberare Varsavia dall’occupazione nazista nel 1944.

L’insurrezione di Varsavia si riferisce ad uno dei momenti più bui del XX secolo, ma è spesso trascurato, o poco conosciuto, dalla società occidentale. Varsavia fu quasi completamente distrutta e centinaia di migliaia di persone morirono per la loro libertà.

Il 90% di Varsavia fu rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale e la popolazione scese da 1.3 milioni nel 1939 a 162.000 nel 1944*. La Polonia ha subìto il maggior numero di vittime in termini di percentuale della popolazione, purtroppo il 17% della popolazione morì durante la seconda guerra mondiale.

Non è stato semplice creare una mostra espositiva su questi episodi tragici. Sono convinto, infatti, che i curatori del museo abbiano fatto un lavoro eccezionale. Il museo dell’insurrezione di Varsavia è unico nel suo genere e ti offrirà un’esperienza difficile da dimenticare.

L’ingresso costa 20 PLN (circa € 4-5), con entrata gratuita la Domenica.

Per avere più informazioni puoi leggere il mio articolo sul museo dell’Insurrezione di Varsavia e anche visitare il loro sito ufficiale.

*fonte: ANNUARIO STATISTICO DI VARSAVIA 2016, http://warszawa.stat.gov.pl

3) Musei da non perdere: il POLIN – Museo della storia degli ebrei polacchi

POLIN –Museo della storia degli ebrei polacchi
POLIN –Museo della storia degli ebrei polacchi

Il POLIN – conosciuto agli italiani come “Museo della storia degli ebrei polacchi” – è stato costruito sul perimetro dove un tempo sorgeva il distretto ebraico, che andò quasi completamente distrutto durante il secondo conflitto mondiale.

Questo museo ha riscosso molto successo fin dalla sua apertura nel 2013, anno in cui ricorreva il 70° anniversario della rivolta del ghetto di Varsavia.

Grazie alla sua struttura di grande effetto, il POLIN ha vinto premi internazionali di architettura, e attrae un flusso sempre più crescente di visitatori.

Il passaggio ondulato all’ingresso del museo si riferisce alla separazione del Mar Rosso da parte di Mosè, durante la fuga degli Israeliti dall’Egitto.

Il percorso museale ti accompagnerà attraverso 1000 anni di storia ebraica vissuta in Polonia. I creatori presentano la storia, anche con percorsi didattici, dal primo arrivo dei mercanti ebrei, attraverso il “Paradisus Iudaeorum” (Paradiso degli ebrei in latino) del XVI secolo in Polonia, fino allo sterminio di massa avvenuto durante la seconda guerra mondiale.

L’ingresso costa 30 PLN (circa € 6-7), con entrata gratuita il Giovedì.

Questo è un museo imperdibile di Varsavia e per avere più informazioni puoi andare sul sito ufficiale.

Interno del museo POLIN
Interno del museo POLIN

PCEtLSBFem9pYyAtIE1pZGRsZSBvZiBDb250ZW50IC0gbWlkX2NvbnRlbnQgLS0+CjxkaXYgaWQ9ImV6b2ljLXB1Yi1hZC1wbGFjZWhvbGRlci0xMDQiPjwvZGl2Pgo8IS0tIEVuZCBFem9pYyAtIE1pZGRsZSBvZiBDb250ZW50IC0gbWlkX2NvbnRlbnQgLS0+

–  Tour alternativo della città in un pulmino dei pompieri comunista.

Lezioni di Cucina Polacca 

– Warsaw Cocktail Workshop 

Archery Battle (per gruppi)

Bubble Football (per gruppi)

Crazy Boat Party on River (solo d’estate)

Tour culinario della città

Feel free to contact us here if you have any questions. Happy browsing!

VAI AD UN’ALTRA SEZIONE: 

3 Musei da visitare assolutamente

 Mangia come un varsaviano,

Dove prendersi un drink (magari non solo uno!),

Panorami mozzafiato,

Dove fare shopping,

Cosa vedere a seconda della stagione,

Lontano dalle zone principali (Off the Beaten Path),

Attività all’aperto,

Scarica la nostra guida

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

Cosa fare a Varsavia: mangia come un “Varsaviano”

Se credi che il cibo polacco sia solo patate bollite e cavoli, ti stai sbagliando di grosso!

La cucina polacca è abbondante, saporita e ricca di carne. Si è sviluppata ecletticamente per centinaia di anni. E’ stata influenzata e arricchita dalla cucina russa, ucraina, tedesca, ebraica, italiana, francese e turca.

Ti sorprenderai di vedere che mangiare in Polonia è abbastanza economico. Dai Bar Mleczny (letteralmente bar del latte) ai ristoranti Michelin, mangerai senza spendere un salasso.

In questa guida ti suggerisco alcuni dei posti migliori per mangiare il cibo polacco.  Per avere una panoramica ampia, e soprattutto deliziosa, di ciò che il cibo polacco può offrire ti consiglio di partecipare al Varsavia Food Tour.

Se vuoi saperne di più sull’offerta ristorativa di Varsavia puoi dare un’occhiata alla nostra classifica dei migliori ristoranti a Varsavia.

4) Cosa fare a Varsavia: mangia in un Bar Mleczny

Milk Bars in Warsaw
Il “Prasowy”

Il primo Bar Mleczny, che fu aperto a Varsavia nel 1896, aveva un menù principalmente basato su prodotti caseari, per questo è definito latteria. Trovi un menù ricco di piatti tradizionali polacchi per circa € 5 (pasto completo con zuppa, primo piatto e bibita (kompot, tipico succo di frutti rossi).

Il servizio lascia un pò a desiderare e dovrai fare la fila sia per ordinare che per prendere il tuo vassoio (come si faceva ai tempi del comunismo!).

Nota: a volte il piatto non è già pronto e dovrai aspettare al tavolo, fino a quando una signora anziana urlerà il nome del tuo piatto. Vedrai, sarà un’esperienza autentica e divertente, e potrai mangiare ottimo cibo tradizionale fatto in casa.

Ci sono molti Bar Mleczny a Varsavia. Ti consiglio di andare in uno di questi (link a google maps):

NOTA: Non puoi dire di aver visitato veramente la Polonia se non mangi in un Bar Mleczny!

Puoi anche leggere il mio articolo completo sui Bar Mleczny a Varsavia.

5) Cosa fare a Varsavia: mangiare un Pączek in una Piekarnia (Panificio)

paczek Warsaw
Un dolce e fantastico Pączek.

Il pane polacco è tra i migliori che abbia mai mangiato e il loro panificio (piekarnia) si avvicina molto al livello dei nostri “forni”, o alle “boulangerie” francesi.

Puoi trovare le “piekarnias” in quasi ogni angolo di strada, ce ne sono a centinaia.

Se ti capita di entrare in una “piekarnia”, devi assolutamente provare un “pączek” (pronunciato Poncek), un bombolone tradizionale polacco, morbido che si scioglie in bocca.

La tradizione vuole che sia ripieno di marmellata di rose selvatiche, ma è possibile trovarlo anche in altri gusti. Il posto più famoso dove mangiarli è Zagoździński, che si trova nel quartiere Wola, ed è aperto fin dal 1925. Se non vuoi arrivare qui puoi trovare un buon pączki in ogni panetteria della città.

6) Cosa fare a Varsavia: prova uno dei cibi polacchi più tradizionali, la Zapiekanka

La Zapiekanka è il cibo polacco da strada. Si tratta di una mezza baguette farcita con formaggio, funghi e ketchup.

Negli anni ’70, durante l’austerità del regime comunista, questa versione della Zapiekanka era l’unica disponibile, ma al giorno d’oggi ci sono tante altre varietà.

Il miglior posto dove mangiarla a Varsavia è Zapiexy Luxusowe, in via Widok 19 (stazione metro “Centrum”, molto vicino al Palazzo della Cultura).

Qui la Zapiekanka è fatta con pane fresco di giornata e le porzioni sono enormi. La mia preferita è la “Firmowa Zapiekanka” che è fatta con pane tostato, formaggio polacco di pecora, pancetta croccante e cipolla (11.5PLN – circa € 2.5).

7) Cosa fare a Varsavia: vai al “Quartiere Vegano”

Un amico una volta mi ha chiesto:  “Troverò cibo vegano a Varsavia? O sarò costretto a mangiare patate per una settimana?”.

Ma è chiaramente un malinteso popolare, dato che la cucina polacca è rinomata per essere ricca di carne.

Tuttavia, a differenza di quindici anni fa, i ristoranti vegetariani e vegani sono davvero facili da trovare adesso a Varsavia.

In alcune zone è persino difficile trovare una torta tradizionale a base di latte, uova e farina. Al giorno d’oggi son tutti celiaci!

Troverete qualsiasi tipo di cucina in versione vegana: sushi vegano, cucina indiana vegana e addirittura le pizze vegane! La maggior parte dei ristoranti vegani stanno nello stesso chilometro quadrato. Infatti questa zona la chiamo “il quartiere vegano” (anche se non è il suo nome ufficiale).

Things to do Vegan in warsaw
“Il quartiere vegano” a Varsavia

Alcuni dei ristoranti vegani degni di nota sono: Krowarzywa Vegan Burger (indirizzo: Marszałkowska 27/35), Tel-Aviv Food & Wine (indirizzo: Poznańska 11) e Chwast Food (indirizzo: Waryńskiego 9).

8) Cosa fare a Varsavia: la genuinità dei prodotti tradizionali ad Hala Mirowska

Hala Mirowska Warsaw
Hala Mirowska nel 1932

Costruito alla fine del XIX secolo, “Hala Mirowska” è stato il più grande mercato della città fino alla seconda guerra mondiale, quando fu raso al suolo dai nazisti. Fu poi ricostruito negli anni ’50 ed oggi è tornato ad essere un mercato di alimenti biologici e, per lo più, venduti dagli stessi agricoltori.

Questa non è un’attrazione di particolare interesse turistico, ma se vuoi trovare prodotti tipici polacchi questo è il mercato migliore in città.

Ad Hala Mirowska troverai l’atmosfera autentica che si respirava in un mercato alimentare di Varsavia nel 1990.  Potrai comprare dagli agricoltori, che non parlano inglese, perciò sarà divertente metterti alla prova!

Troverai prelibatezze polacche come i kabanos (salsicce secche affumicate), l’ oscypek (formaggio affumicato delle montagne) o la śledź (aringa tradizionale marinata in centinaia di modi diversi).

Se hai un debole per i dolci prova la Wuzetka (torta Varsaviana), la Szarlotka (torta di mele) o un Pączek (che secondo me è anche meglio dei nostri bomboloni).

NOTA: fai attenzione al fatto che anche se il mercato chiude ufficialmente alle 19.00, la maggior parte dei venditori arriva la mattina presto, quindi, se ne vanno via intorno alle 4 di pomeriggio.

9)  Cosa fare a Varsavia: Hala Koszyki

Things to do Hala Koszyki Warsaw
Hala Koszyki. La splendida vista dal primo piano.

Hala Koszyki è un vero e proprio tripudio di cibo alla moda, molto simile al “Foodhallen” di Amsterdam o al “Mathallen” di Oslo.

Non ti suggerisco di andarci se visiti Varsavia per pochi giorni. Ci sono tanti altri posti fantastici dove mangiare cibo polacco delizioso in tutta la città.

Tuttavia, se non ti va la cucina polacca, o stai solo cercando qualcosa di diverso, ad Hala Koszyki troverai una gradevole varietà di offerta ristorativa, e il particolare è che i locali stanno tutti sotto lo stesso tetto.

Cucina Italiana, Polacca, Thai, Vegana, ad Hala Koszyki le trovi tutte, compresa la grigliata di carne.Non è finita, troverai anche una grande varietà di birre polacche e internazionali.

10) Cosa fare a Varsavia: deliziati prenotando in un ristorante Michelin

A Varsavia, ci sono due ristoranti premiati con una stella Michelin. 

Amaro che presenta un ristorante di nuovo concetto e serve i piatti utilizzando solo i migliori prodotti stagionali polacchi, creando ogni giorno veri e propri capolavori culinari.

Senses una realtà innovativa e moderna, ma sorprendentemente familiare. Si definisce “emotivo per il cibo” proprio perchè con le sue creazioni emoziona e riporta ai ricordi di casa.

Entrambi, questi ristoranti Michelin, usano prodotti organici polacchi e “offrono esperienze”, non solo cibo. Una cena da Amaro potrebbe costare circa € 80 (più i vini), mentre da Sense pagherai tra i € 170 e i € 250 (vini inclusi). Sono offerte un po’ care per gli standard polacchi, ma di sicuro sono più economici di altri ristoranti Michelin presenti in altri Paesi europei.

Per essere sicuro di poter cenare da loro dovresti prenotare con almeno 3 mesi, a volte anche 6, in anticipo.

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

–  Tour alternativo della città in un pulmino dei pompieri comunista.

Lezioni di Cucina Polacca 

– Warsaw Cocktail Workshop 

Archery Battle (per gruppi)

Bubble Football (per gruppi)

Crazy Boat Party on River (solo d’estate)

Tour culinario della città

Feel free to contact us here if you have any questions. Happy browsing!

Cosa fare a Varsavia: Uscire per un drink

11) Cosa fare a Varsavia: al Pawilony, 25 posti per brindare e dire “na zdrowie”

Il “Pawilony” è una piccola zona della più famosa via Nowy Świat, con all’interno 25 piccoli pubs!

È un posto perfetto dove andare per iniziare la serata, per incontrare un amico o per fare il giro dei pub. Ogni piccolo pub è un pò diverso dall’altro e puoi avere molta scelta, dato che ce n’è per tutti i gusti.

Qui si riuniscono la maggior parte di quelli che vivono qui, tra polacchi ed espatriati, e capitano anche alcuni fortunati turisti che conoscono il posto. Sì, i turisti che vengono qui sono pochi, perché il “Pawilony” è nascosto … eppure è in bella vista!

Sta proprio in centro, vicinissimo alla stupenda via Nowy Świat, ma per trovarlo devi seguire i numeri civici 22, 24 o 26. Sono semplici entrate di palazzi e non avresti nessun motivo apparente di farlo, se non sai cosa si nasconde dietro, ma adesso lo sai!

12) Cosa fare a Varsavia: fai un giro negli Shot Bar

Pulp Fiction Shot Bar warsaw
Pulp Fiction Shot Bar in Plac Konstytucji

Ci sono molti shot bars a Varsavia, talmente tanti da riuscire a soddisfare qualsiasi gusto ed esigenza. Vivi un’ “esperienza da pub crawl” unica anche se non ti piace la vodka!  

Se hai finito gli Zloty (PLN) ma sei ancora dell’umore giusto per una bevuta, cerca bene i tuoi Euro, anche sul fondo dello zaino. Poi vai da “Pijalnia wódki i piwa”, che accetta anche gli Euro (però solo in banconote).

Nel loro menù troverai 13 tipi diversi di piccoli cocktails alla vodka, serviti nei classici bicchierini. Costano solo € 1 e sono da urlo! Non ti suggerisco di ubriacarti, ma provandoli tutti non andrai in bancarotta e sarai solo un pò brillo (o magari un pochino alticcio!). C’è un cocktail in particolare che ha lo stesso sapore della lecca lecca “Chupa Chups alla Coca Cola”, ma non dirlo ai tuoi figli (se ne hai). In questo posto preparano anche la loro vodka speciale al limone, che è troppo deliziosa.

Se ami i film di Tarantino vai al “Pulp Fiction Bar” (questo ha chiuso). In questo piccolo, ma bel bar, propongono anche altri tipi di liquori oltre ai diversi tipi di vodka, e troverai una buona atmosfera, con prezzi ottimi, e shortini dannatamente buoni!

Se vuoi avere un assaggio della Polonia ai tempi del Comunismo, allora è meglio andare al “Meta-Seta-Galareta”. Servono ottima tartare per accompagnare i tuoi shortini di vodka. Se, invece, vuoi rimanere in centro storico ti suggerisco il “Bar Warszawa” che è uno dei ritrovi più noti.

Non posso certo evitare di consigliarti l’ “Ulubiona”, un posto affascinante, dove ogni volta che vado mi chiedo “ Come fa ad esistere ancora un posto del genere nel XXI secolo?” È spoglio, piccolo ed economico. Questo è il posto giusto per bere un bicchierino di vodka (o anche di più se vuoi) e proseguire la serata altrove. Pagherai appena 50 centesimi per lo shortino del giorno, ma come ho detto non aspettarti un posto stravagante!

La mia lista potrebbe andare avanti per un pò, e ti invito a leggere di più sui migliori shot bars a Varsavia. Ti consiglio anche di partecipare al tour serale di degustazione di vodka.

13) Cosa fare a Varsavia: scopri il “paradiso della birra”, il Piw Paw

Il Piw Paw, con le sue caratteristiche pareti ricoperte da migliaia di tappi da birra, è un vero e proprio “paradiso della birra”. Qui troverai una ricca offerta di birre alla spina (per essere esatti 57 tipi) e più di 200 birre in bottiglia.

Nel Paese della vodka, nessuno avrebbe mai pensato che aprire un pub con una selezione così ampia di birre potesse essere una buona idea. Invece si è rivelata tale, anche perchè la birra artigianale è diventata molto popolare in tutta la Polonia. Il “Piw Paw” è piacevolmente frequentato da chi ama rilassarsi bevendo della buona birra, ed è aperto tutti i giorni della settimana.

Non farti intimidire dalla varietà di birre che offrono, ma prima di andare sappi che per me scegliere una birra è sempre una sfida. Se non hai idea di cosa vuoi, puoi sempre iniziare scegliendo prima il Paese di origine e poi il tipo di birra. Oppure chiedi allo staff che sarà felice di aiutarti, proponendoti una birra adatta ai tuoi gusti.

Il PiwPaw Parkingowa è stato il primo ad essere aperto (indirizzo: Zurawia 32/34 Varsavia) ma ce ne sono anche altri due a Varsavia. Uno è il PiwPaw BeerHeaven che ha 95 birre alla spina (indirizzo: Foksal 16, Varsavia) e l’altro è il PiwPaw Mazowiecka (indirizzo: Mazowiecka 9, Varsavia), che è proprio nel cuore della zona delle discoteche di Varsavia.

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

Cosa fare a Varsavia: panorami mozzafiato

Uno dei miei modi preferiti per vivere le città è farlo dall’alto. Lo skyline di Varsavia è piuttosto caratteristico, con il Palazzo della Cultura in contrasto tra grattacieli alti e moderni.

Le fotografie dai punti panoramici possono essere il miglior souvenir che tu possa portare a casa. Non dimenticare di visitare almeno uno di questi posti al tramonto.

14) Cosa fare a Varsavia: visita il Palazzo della Cultura e della Scienza

Palace of culture Warsaw
Palazzo della Cultura e della Scienza

Il Palazzo della Cultura e della Scienza è stato un “dono” di Stalin al popolo polacco. Per la sua costruzione ha richiesto circa 9000 lavoratori, e ci sono voluti tre anni di lavori per erigere questo edificio dall’aspetto maestoso. I Varsaviani hanno sentimenti contrastanti su questo palazzo– dato che è considerato un simbolo della dominazione sovietica – ma lo skyline di Varsavia non sarebbe la stesso senza di esso.

E’ possibile visitarlo all’interno, ed anche accedere alla terrazza al 30° piano e godere di un’incantevole vista a 360° su Varsavia ( il biglietto costa 20 PLN; durante i mesi estivi si accede anche di sera e il biglietto costa 22 PLN).

La maggior parte dei turisti si accontenta della vista panoramica dall’alto, ma nel Palazzo della Cultura si può anche andare al cinema, e inoltre, ci sono quattro teatri (Studio, Dramatyczny, Lalka e 6 Piętro), due musei (il Museo dell’Evoluzione e il Museo della Tecnologia), uffici, librerie, una grande piscina e una caffetteria.

Maggiori informazioni sul Palazzo della Cultura e della Scienza.

15) Cosa fare a Varsavia: bere un drink al Panorama Sky Bar dell’hotel Marriott

Con i suoi 170 metri l’Hotel Marriott è uno degli edifici più alti di Varsavia (anche uno dei migliori hotel).

Questo grattacielo contribuisce certamente a rendere il panorama di Varsavia unico e spettacolare. La vista da qui è la mia preferita perché include il Palazzo della Cultura. Una volta entrato qui potresti anche degustare ottimi cocktails e assaporare cene deliziose, ma sappi che i prezzi sono alti per gli standard polacchi.

Trova maggiori informazioni sull’Hotel Marriott e scarica il menù del suo bar panoramico.

16) Cosa fare a Varsavia: godetevi la vista dalla Torre della chiesa di Sant’Anna

things to do old town warsaw view
La vista sulla Città vecchia dalla torre della chiesa di Sant’Anna.

La torre di Sant’Anna, anche chiamata “la terrazza panoramica della città vecchia”, è il posto migliore per godere di una bella vista sulla città vecchia. Per trovarla vai davanti al Castello, guarda in alto sulla tua destra e cerca una torre con scritto “Taras widokowy” sulla balconata.

Proprio lì sotto troverai l’entrata e il negozio che vende il biglietto di ingresso, che costa solo 5 PLN (€ 1). Dovrai salire un pò di scale ma la vista merita assolutamente. Guarda la vista panoramica in questo google photosphere.

17) Cosa fare a Varsavia: una vista diversa dalla collina di Szczęśliwicka

Alta 152 metri, la collina artificiale Szczęśliwicka è stata creata come discarica di macerie, reperite dopo la distruzione di Varsavia, avvenuta durante la seconda guerra mondiale. Oggi le macerie sono ricoperte da terra ed erba ed è uno dei migliori parchi della città. L’attrazione principale della collina è la sua pendenza, dove si può praticare lo sci e lo snowboard tutto l’anno (anche se non c’è neve) e… godere di una delle migliori viste di Varsavia.

Scopri di più sulla collina Szczęśliwicka e i suoi prezzi.

18) Cosa fare a Varsavia: il tumulo dell’insurrezione di Varsavia

Monumento del “Kotwica” in cima al tumulo di Varsavia

Allo stesso modo di Szczęśliwicka, questa è un’altra collina artificiale fatta di detriti provenienti dalla città ormai distrutta. C’è una splendida vista sulla città (anche se un pò lontano dal centro) ed è un sito importante che commemora la rivolta di Varsavia. Salendo soltanto (!) 400 gradini arriverai al monumento del “Kotwica” (che significa àncora ), il simbolo che rappresenta la rivolta contro la Germania nazista.

Ogni 1 Agosto ricorre l’anniversario della rivolta di Varsavia, viene acceso un fuoco e si lascia bruciare per 63 giorni, che è la durata esatta della rivolta.

Puoi trovare questa collina nel distretto di Mokotow (via Bartycka).

–  Tour alternativo della città in un pulmino dei pompieri comunista.

Lezioni di Cucina Polacca 

– Warsaw Cocktail Workshop 

Archery Battle (per gruppi)

Bubble Football (per gruppi)

Crazy Boat Party on River (solo d’estate)

Tour culinario della città

Feel free to contact us here if you have any questions. Happy browsing!

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

Cose da fare a Varsavia: dove fare Shopping 

19) Cose da fare a Varsavia: fai shopping come un Varsaviano

I tempi della Varsavia comunista, quando c’erano le brillanti insegne al neon che pubblicizzavano negozi spesso vuoti, sono ormai lontani.

Fare shopping a Varsavia è eccitante, originale e ti fa capire quanto la città sia cosmopolita. Che tu preferisca passeggiare all’interno di lussuosi centri commerciali o esplorare i mercatini delle pulci alla ricerca del reperto vintage più raro, Varsavia offre di tutto. I negozi degli artisti locali, spesso pieni di opere e disegni ispirati a Varsavia, sono i posti migliori se stai cercando dei souvenir particolari. I mercati delle pulci sono stravaganti come puoi immaginare, ma nascondono tesori rari e inaspettati.

Se stai cercando dei regali bizzarri e particolari, per te o per un amico, dovresti evitare di comprare i classici souvenir (per esempio le calamite o i bicchierini per la vodka; ne puoi trovare quanti ne vuoi al centro storico e potresti comprarli in altre città europee). A Varsavia, puoi fare di meglio, te lo assicuro! I Varsaviani amano così tanto la loro città che esiste una fiorente comunità di designer; creano in continuazione nuovi ed incredibili oggetti connessi alla città di Varsavia.

Ho elencato qui sotto alcuni dei migliori posti per fare acquisti. Alcuni di loro potrebbero essere un po’ difficili da trovare, ma la ricerca sarà ricompensata con degli oggetti originali e ne sarai soddisfatto, te lo garantisco!

Quindi, se vuoi qualcosa di veramente unico, qualcosa che non sarà abbandonato in qualche angolo nascosto di casa, ma esposto con orgoglio nel tuo salotto, vai in uno di questi negozi di design che si ispirano a Varsavia:

  • Reset (indirizzo: Puławska 48) – principalmente oggetti d’arredo per la casa.
  • Pan tu nie stał (indirizzo: Koszykowa 34/50) – principalmente abbigliamento e accessori ispirati alla Polonia.

In stile molto diverso dai due precedenti, ma ugualmente speciale:

  • Cepelia, (via Marszałkowska 99/101, o in via Chmielna 8) – oggetti folcloristici tradizionali polacchi fatti a mano.

Se ti consideri un cacciatore di tesori, o se ti piace collezionare piccoli oggetti vintage di ogni città che visiti, non puoi perderti questi mercatini delle pulci a Varsavia:

  • BAZAR NA KOLE, ceramiche antiche e mobili unici. Puoi star certo di trovare qualche piccolo gioiello.
  • OLIMPIA, oltre al cibo e ai prodotti regionali qui puoi trovare anche dei mobili vintage, antiquariato, libri, vestiti, tra le altre cose. Inizia la caccia al tesoro!

Vorrei darti anche un’altra idea per un souvenir speciale: compra un libro che parli di Varsavia. Io ne ho comprati tanti!

Dai libri storici alle guide locali di Varsavia, che sono perfette se vuoi, più in là, ricordare tutte le incredibili esperienze del tuo viaggio.

In una di queste librerie pittoresche che ti consiglio potrai scoprire chi sono gli artisti locali, gli scrittori, e cosa hanno da mostrare i fotografi sulla loro amata Varsavia. Tutte le librerie elencate di seguito hanno anche una buona collezione di libri in inglese.

Queste sono alcune delle librerie più belle e insolite di Varsavia:

  • As You Like It. Libri di design e libri di fotografia, tra i tanti altri (indirizzo: Emilii Plater 4);
  • Super Saloon, simile a As you like ma con arredi più moderni. (indirizzo: Chmielna 10);
  • Art bookstore che si trova al Centre for Contemporary Art “Ujazdowski Castle”. Questa libreria è piena di volumi in inglese e polacco, hanno anche alcuni souvenir graziosi (come la mappa irregolare di Varsavia). (indirizzo: Jazdów 2);
  • Antykwariat Grochowski, una libreria di seconda mano molto bella, dove il tempo sembra essersi fermato qualche tempo fa. Oltre ai tantissimi libri polacchi di seconda mano, hanno anche una bella collezione di libri in lingua inglese, guide di viaggio e alcuni vinili. (indirizzo: Ludwika Kickiego 12)

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

Cose da fare a Varsavia: lontano dalle zone principali

20) Cose da fare a Varsavia: scopri il quartiere Praga

La maggior parte dei musei, le attrazioni principali, i ristoranti e il centro storico si trovano sul lato sinistro del fiume Vistola. Tuttavia, ti suggerisco caldamente di visitare anche il lato destro del fiume, perché non è certo da trascurare. La sponda del fiume da questo lato della città è grezza, selvaggia e autentica. Tutti aggettivi che riescono anche descrivere molto bene l’emergente quartiere di Praga, che sta vivendo una vera e propria evoluzione .

Praga è stata considerata per decenni un’area fuori limite, da non frequentare, sia per i Varsaviani che per i turisti. Il tasso di criminalità, la disoccupazione e le condizioni di vita di questo quartiere erano i peggiori della città. Anni fa era conosciuto come il quartiere da evitare, soprattutto dal tardo pomeriggio in poi.

Oggi, il distretto di Praga sta vivendo una nuova vita, grazie alla maggior cura delle strade e al rinnovamento di alcuni palazzi monumentali. Ormai è un quartiere sicuro, divertente e dinamico.

C’è molto da scoprire a Praga, infatti, troverai fantastiche opere di street art di artisti sia internazionali che polacchi. Sono famosi i dipinti sui muri, i “mural-ads”, usati come murali pubblicitari anche nel periodo comunista, reperti di edifici crivellati dai proiettili durante la seconda guerra mondiale. Ci sono molti bar sotterranei, musei alternativi come il Museo Neon e il Czar PRL (il Museo dell’epoca Comunista) e come non suggerirti i fantastici tour di Adventure Warsaw.

Se cerchi luoghi da visitare e attività da fare, Praga diventerà sicuramente il tuo posto preferito a Varsavia.

1) Cose da fare a Varsavia Polonia: visita il Museo Neon

neon museum warsaw
The Neon Museum Building

Un piccolo gioiello il Museo Neon, unico nel suo genere, che si trova nel quartiere Praga di Varsavia e nasce grazie ad un’iniziativa privata della fotografa Ilona Karwińska. Questo museo, affascinante già solo per il palazzo in cui è stato organizzato, presenta la più grande collezione di neon in Europa ed è l’unica in Polonia.

Entrando al Museo Neon ti verrà presentata una cronologia di illuminazioni del passato post-bellico della città. Che ruolo poteva avere un neon nella Varsavia comunista? In che modo questo tipo di illuminazione ha influenzato la percezione che i Varsaviani avevano della loro città? E come sarà stato usato un mezzo così eccentrico e colorato nella noiosa Polonia comunista? Troverai le risposte a tutte queste domande visitando il museo.

Il percorso da fare all’interno è abbastanza breve – non ci vorranno più di 30 minuti – ma è molto divertente ed eccentrico. Se vuoi conoscere di più sulla storia polacca del dopoguerra, o se ami la tipografia, neons o design, la visita a questo museo non puoi assolutamente perderla.

Troverai il Museo Neon nell’affascinante quartiere di Praga, un modo anche per scoprire i segreti della riva destra della Vistola. Una volta che sarai qui, potresti anche andare al Czar PRL “Museo dell’epoca Comunista”, che è letteralmente a 200 metri di distanza.

23) Cose da fare a Varsavia: non perderti un tour alternativo di Varsavia

Con questi fantastici tour di Varsavia andrai fuori dai percorsi classici che fanno tutti i turisti. Ma se stai leggendo la mia guida sei sicuramente un turista speciale!

Con i tour che ti consiglio conoscerai le vere storie della vita sotto il comunismo, e scoprirai gli angoli più nascosti e suggestivi della città. Potrai sedere, con tutta comodità, su un fantastico Zuk, il pulmino originale dei pompieri del periodo comunista. Ti assicuro che aggiungerà quel tocco in più alla tua esperienza di viaggio alla scoperta di Varsavia.

Se hai un tempo limitato, dovresti prendere in considerazione la possibilità di iscriverti a uno o più di questi tour alternativi (i tour sono in inglese):

24) Cose da fare a Varsavia: ammira l’architettura industriale del Museo dei Gasdotti

Gas museum Warsaw
Il “Colosseo”, un vecchio serbatoio del gas, a Wola

In una zona meno conosciuta, a pochi minuti dal grazioso centro storico di Varsavia, si trova il Museo dei Gasdotti.

Alla fine del XIX secolo, per la prima volta nella storia della città, venne messo in funzione questo complesso che forniva gas e illuminazione alle strade di Varsavia. All’epoca era una struttura all’avanguardia ed oggi è un posto molto interessante (e GRATUITO) trasformato nel Museo dei Gasdotti. Al suo interno troverai una grande collezione di macchinari originali, lampioni* stradali e cucine a gas di oltre un secolo fa, tutto tenuto in ottime condizioni.

Entrando nel museo si sente l’odore pungente del grasso – probabilmente usato per proteggere il metallo dall’ossidazione. Ti avviso che potresti essere l’unica persona nell’intero edificio, il che rende tutto suggestivo e dona un’esperienza fantastica.

Ti svelo un segreto: il museo non è l’unica cosa da vedere qui.

L’intero complesso è affascinante e vale la pena visitarlo. L’architettura industriale del XIX secolo, i mattoni rossi e i lampioni a gas originali, riescono a riportarti in un momento in cui l’illuminazione per strada era un segnale di progresso tecnologico.

Per scoprire molto di più dovresti andare a dare un’occhiata al vecchio “Colosseo” (quello nella foto sopra). Per essere più precisi ti invito ad andare a vedere i vecchi serbatoi di stoccaggio del gas. Sono edifici cilindrici colossali – contrariamente al resto della struttura museale – che non sono stati restaurati. Hanno un aspetto incredibilmente vissuto, con le loro finestre rotte e i mattoni deteriorati.

Questi serbatoi, ormai abbandonati, non fanno parte del museo e non è permesso entrarci, ma puoi fare delle belle foto dal muro di cinta esterno (link alla geolocalizzazione della mappa google).

Alcune persone riescono ad entrare, ma è una proprietà privata, quindi potresti metterti nei guai. Spero davvero che i proprietari facciano buon uso di questi edifici fantastici, e che, un giorno, possano essere ristrutturati e accessibili al pubblico.

*consiglio: se vuoi vedere i lampioni a gas originali a Varsavia, vai in via Agrykola, vicino al Park Lazienki (il momento migliore per ammirarli è al crepuscolo).

A poche centinaia di metri dal Museo dei Gasdotti si trova un altro posto interessante di Varsavia: la Galleria Tibetana di Wola; è la prossima nella lista, continua a leggere!

25) Cose da fare a Varsavia: scopri la Galleria Tibetana di Wola

Tibetan Gallery in Wola, Warsaw
Galleria Tibetana di Wola, Varsavia

La Galleria Tibetana è una “galleria d’arte all’aperto”, che mostra, attraverso dei magnifici murales, la cultura e la storia tibetana, e le atrocità che accadono oggi in Tibet. Questa galleria è la prima nel suo genere al mondo, ed anche se rimane a 10 minuti dal centro ti consiglio di vederla.

L’idea di creare questa Galleria è arrivata dopo che il Consiglio di Varsavia ha conferito al Dalai Lama la cittadinanza onoraria. Non mancano certamente gli artisti in questa città, e l’idea è divenuta presto una bellissima realtà.

Puoi trovare la Galleria, e i suoi tanti colori, nel quartiere Wola  (link alla mappa google). Se vuoi saperne di più vai sul sito della Galleria Tibetana.

26) Cose da fare a Varsavia: entra nella casa più stretta del mondo, la Keret House

keret house
L’ingresso principale della Casa di Keret

La Keret House è la casa più stretta del mondo, con 152 cm nel suo punto più largo e 92 nel suo punto più stretto. Questa casa, da record mondiale, fu inizialmente concepita come un esempio di “architettura impossibile”, rientrando nel progetto urbanistico di Varsavia, che come noterai in giro ha una ricca eccentricità architettonica.

La casa di Keret potrebbe non essere il posto migliore per una persona claustrofobica, ma in realtà è un posto perfetto in cui vivere, ed è regolarmente affittata a giovani creativi (soprattutto scrittori).

Per questo motivo, la casa è solitamente aperta al pubblico solo una o due volte l’anno, accogliendo soltanto circa 100 persone che hanno prenotato la loro visita con largo anticipo. Puoi controllare il sito ufficiale della Keret House per trovare le date esatte.

La casa di Keret può essere difficile da trovare, dato che è più stretta di quanto si possa pensare! Quando la troverai ti consiglio di non scattare una foto e andare via, come fa la maggior parte delle persone. Ti assicuro che quello che si vede dalla strada è soltanto il retro della casa.

Se vuoi vedere la parte principale della casa di Keret, dovresti entrare nel panificio (in Polacco: piekarnia) che si trova proprio accanto alla casa.

Qui incontrerai Jacob, il giovane proprietario della panetteria. Basta chiedere della casa di Keret e sarà felice di accompagnarti nel retro della sua panetteria. In questo modo arriverai nel cortile interno dell’edificio, dove potrai vedere anche la facciata principale della Keret House.

Il panificio, oltre a servire un’ottima colazione, e del caffè, è anche un buon posto dove andare se vuoi imparare alcuni fatti ed episodi meno noti sulla Keret House.

Nota: in realtà è possibile accedere alla parte frontale della casa dalla strada, ma dovrai fare un percorso più lungo, ed è più facile attraverso la panetteria!

27) Cose da fare a Varsavia: torna indietro nel tempo con il FOTOPLASTIKON

fotoplastikon Warsaw
Original Fotoplastikon in its original location since 1905

Se ti dicessi che potresti viaggiare indietro nel tempo per il costo di una corsa in autobus (€ 1), lo faresti?

Entrare a vedere il Fotoplastikon di Varsavia è un’esperienza che si potrebbe definire “distorsione del tempo”. Quando entri nella piccola stanza che ospita la macchina – prima ancora di mettere gli occhi sul mirino – Ti sentirai come trasportato all’ indietro nel tempo.

Ascolterai vecchie canzoni, riprodotte dolcemente in sottofondo. Sentirai l’odore delicato del legno antico, e la vista di questa vecchia macchina, che una volta rappresentava l’ultimo miracolo dell’intrattenimento, ti porterà lontano dalla società moderna.

Il Fotoplastikon è una macchina stereoscopica che contiene una raccolta di oltre sette migliaia di immagini 3D.

Queste immagini sono state scattate da centinaia di fotografi e giornalisti, che furono inviati in tutto il mondo, per rappresentare tutti quei luoghi lontani che la gente comune non poteva permettersi di vedere.

Ti faccio presente che questa è la macchina che da più tempo è mantenuta nella sua posizione originale. Ci sono altre macchine simili a questa nel mondo, ma di solito sono tenute nei musei!

Se vuoi sapere quale mostra è presentata al momento, visita il loro sito web. Sul Fotoplastikon puoi anche leggere il mio articolo completo.

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

Cose da fare a Varsavia: cosa vedere a seconda della stagione.

28) Cose da fare a Varsavia: scopri il fiabesco Festival delle luci di Natale

Royal Castle Christmas lights warsaw
Il Castello Reale durante il periodo natalizio

Le temperature di Varsavia, nei mesi di dicembre e gennaio, sono rigide, ma gli umori e l’atmosfera sono caldi. Nei mesi più freddi dell’anno, il centro storico di Varsavia indossa i suoi vestiti più belli e si trasforma nel paese delle meraviglie. UN tripudio di creazioni luminose, piste di pattinaggio sul ghiaccio, e gli immancabili Mercatini di Natale.

Questo incredibile Festival di luci presenta 1300 installazioni artistiche ed è il più grande festival di luci in Polonia, ma anche uno dei più grandi in Europa. Ogni anno le sculture piene di luci sono più grandi e più creative dell’anno precedente. Pensa che nel 2016 il numero di luci è raddoppiato rispetto al 2015 (tutte le luci sono a LED, il che rende questo festival anche ecologico, oltre che meraviglioso). A quanto pare questa tendenza non cambierà.

Nel 2013, il quotidiano francese “Le Figaro” considerava Varsavia come “tra le dieci città più splendidamente decorate al mondo”. Se fossero venuti a vedere la città nel 2016, Varsavia avrebbe sicuramente raggiunto il primo posto nella loro lista! Quindi, affronta il freddo, copriti bene e vieni in inverno se vuoi vedere la Varsavia più bella!

29) Cose da fare a Varsavia: non perderti il concerto di Chopin al parco Łazienki

Chopin Concert in Łazienki Park
Concerto di Chopin nel parco Łazienki

Il Parco Łazienki è un ottimo posto da visitare tutto l’anno, ma probabilmente in primavera vive il suo periodo migliore, ed anche per chi lo visita per la prima volta risulterà incantevole.

Proprio durante la stagione primaverile, il Parco Łazienki diventa un’esplosione di vita e colori. Ci sono fiori vivaci e multicolore ovunque, con infinite sfumature di colori da notare anche sulle cime degli alberi. Ti potrai rilassare ascoltando il cinguettio degli uccelli, divertirti con gli scoiattoli dal pelo rosso, fotografare il riflesso degli edifici nel lago, scorci che sono come una musa perfetta per qualsiasi artista.

Portati uno snack e una coperta, o un telo, ma soprattutto arriva presto per assicurarti un buon posto! Siediti sull’erba e goditi un concerto di Chopin la domenica (alle 12.00 e alle 16.00), tra il 13 maggio e il 23 settembre 2018.

L’accesso al parco e al concerto è gratuito.

30) Cose da fare a Varsavia: viviti il fiume Vistola.

Vistula Warsaw Beach
Spiaggia sulla riva destra della Vistola

Non appena la temperatura aumenta, e il sole fa capolino, anche le rive del fiume Vistola escono dal letargo invernale ed esplodono di vita.

Chiunque si riversa sulle sponde del fiume, perchè tanto da offrire! Ci sono feste, bar, percorsi a piedi, piste ciclabili, spiagge sabbiose, animali selvatici e sport acquatici.

Tutto ciò che devi sapere è che ci sono due lati del fiume:

– uno selvaggio e indomito sul lato destro (il lato del quartiere Praga) dove puoi trovare le spiagge sabbiose

– uno più moderno e urbanizzato sul lato sinistro (lato Centro storico), che ha un aspetto più innovativo anche per le migliori feste e bar galleggianti.

Se stai cercando un buon posto per una passeggiata, o un giro in bicicletta (leggi di più sull’ andare in bicicletta a Varsavia qui sotto), qui trovi la pista ciclabile lungo la Vistola, a cui è possibile accedere dal “Most Poniatowskiego” (Ponte Poniatowskiego), e al “Rondo Waszyngtona” (Rotonda Waszyngtona).

Se vuoi organizzare un barbecue, o semplicemente rilassarti con un falò, scegli il tuo posto preferito nelle ampie spiagge sabbiose, vicino al ponte Poniatowski sul lato di Praga. Non sarà facile farsi venire in mente un’altra notte più divertente da organizzare nella bella stagione.

Ti consiglio di andare al Pomost 511 o al Cud nad Wisłą (due bar giovanili e divertenti, uno accanto all’altro sul lato sinistro del fiume). Organizzano nuovi e incredibili eventi ogni anno, infatti, non vedo l’ora di vedere cosa offriranno lungo il fiume Vistola quest’estate.

Se sei interessato alla fauna selvatica, sarai sorpreso di sapere che la costa della Vistola ospita più di 40 diverse specie di animali. Alcuni anni fa un alce è stato avvistato mentre nuotava nel fiume (video youtube)!

Lungo la Vistola, proprio sotto il centro storico, troverai il Parco Multimediale delle Fontane.

La caratteristica di questo parco sono le sue fontane, che offrono un fantastico spettacolo di luci proiettate su un getto d’acqua, tutto accompagnato dalla musica per farti vivere un’esperienza incredibile.

È possibile vedere lo spettacolo, che attrae migliaia di persone, il Venerdì e il Sabato alle 21:30 da Maggio ad Agosto e alle 21:00 nel mese di Settembre.

Tante altre informazioni sul Parco Multimediale delle Fontane le trovi qui.

31) Cose da fare a Varsavia: Warsaw Film Festival e Musei gratuiti

Se sei un amante del cinema, o un appassionato di cultura, l’autunno potrebbe essere il momento migliore per venire qui, a visitare Varsavia!

Ad Ottobre puoi andare al Warsaw Film Festival, un famoso festival cinematografico. Gli organizzatori cercano di “presentare un film prima che vinca un Oscar” e sono molto orgogliosi di “non inseguire i cineasti già famosi”. Nel 2009, il Warsaw Film Festival si è unito al gruppo elitario di eventi riconosciuti dall’International Federation of Film Producers Associations – noto per Cannes, Venezia, e Berlino.

Oltre a questo Festival, l’autunno è un buon momento per vedere Varsavia, anche perché le residenze reali sono gratuite!

A novembre tutte le ex residenze reali hanno l’ingresso gratuito e offrono programmi speciali. Ciò significa che le principali attrazioni come il Castello Reale, il Museo del Palazzo di Wilanów, appartenuto al Re Jan III, e tutti gli edifici del Museo del Palazzo Reale Łazienki sono ad ingresso gratuito!

Cose da fare a Varsavia Polonia: Attività all’aperto

32) Cose da fare a Varsavia: visitare la Residenza Reale del Park Łazienki

Squirrel Lazienki Park Warsaw
Gli scoiattoli rossi sono molto curiosi e si avvicinano in modo furbetto!

Il Park Łazienki, il più grande parco pubblico di Varsavia, è un luogo importante per la musica e la cultura, ed è una tappa obbligata per gli amanti dell’architettura e della natura.

Una volta arrivato al Park Łazienk, dimenticherai facilmente che sei nel centro di una delle città più grandi d’Europa. Rappresenta un polmone verde nella capitale polacca, ed è frequentato ogni giorno della settimana.

Questo parco è davvero enorme, ricopre circa 76 ettari (per farti capire sono circa 120 campi di calcio), ed è anche la sede di una serie di edifici che vale la pena visitare (il Palazzo sull’acqua e il Palazzo Myślewicki, sono musei particolarmente interessanti).

Pianifica almeno tre o quattro ore per visitarlo, godendo dei suoi colori e della sua natura. In primavera e in estate ti consiglio di starci anche di più, portandoti qualcosa da mangiare, come uno snack ad esempio, e vedere il concerto di Chopin (arriva un pò prima dell’inizio per trovare un buon posto o ritirare un cuscino gratuito).

L’accesso al parco è gratuito tutto l’anno, ma i Palazzi Museali hanno la loro tariffa di ingresso, che però è gratuita il Giovedì (meglio andare al mattino se puoi, dato che dopo mezzogiorno sono più affollati).

Trova più informazioni sul sito ufficiale del Park Łazienki e per saperne di più su questo parco, leggi il mio articolo!

33) Cose da fare a Varsavia: noleggia una bicicletta “Veturilo”

Veturilo Bikes
Veturilo Bikes

Y

Dovresti assolutamente noleggiare una bicicletta Veturilo (la bici pubblica di Varsavia) per visitare Varsavia in modo divertente, e se vuoi anche veloce! Queste biciclette offrono un servizio molto economico e, se ci sai fare con i tempi, anche gratuito. Si noleggiano in diversi punti della città e per i primi 20 minuti sono gratuite, ma dovrai pagare una tantum di 10PLN per la registrazione.

Lo sapevi?

Veturilo significa “veicolo” in Esperanto *.  Il nome è stato scelto tra migliaia di altri suggerimenti dagli utenti di Internet.

Qui c’è la mappa ufficiale delle biciclette Veturilo. Si tratta di una mappa molto particolare perché puoi vedere la disponibilità delle bici prima di arrivare ad una delle loro postazioni.

Io ho anche creato la mia mappa personale con Google, in modo da usarla per ottenere indicazioni e raggiungere la stazione a me più vicina (una cosa che non puoi fare con le mappe ufficiali).

Grazie alla app “nextbike”, che ti consiglio di scaricare, puoi ottenere la bici facendo un clic su un pulsante del tuo cellulare. Comodo, pratico, veloce e sei pronto per pedalare!

Una bella e lunga pista ciclabile è la “Sunny Route”, cioè la “Strada del sole”. Corre lungo la riva destra del fiume Vistola. È piuttosto unica nel suo genere perché ti porta nella natura selvaggia, anche restando nel centro della città. ci sono oltre 8 km di foreste e spiagge da vedere sulla tua bicicletta Veturilo!

È possibile accedere alla pista ciclabile dal “Most Poniatowskiego” (Ponte Poniatowskiego), al Rondo Waszyngtona (Rotonda Waszyngtona).

Un altro percorso, forse un pò più impegnativo, è il “Vistula route”, cioè l’itinerario della Vistola. Questo percorso è lungo 34 km, e va da Młociny a Powsin. Attraversa la Foresta Młociński, lungo il fiume Vistola e Ujazdowskie Avenue, passando attraverso il Park Łazienki e Wilanów.

L’ultimo venerdì di ogni mese, Warsaw Critical Mass organizza un incontro per un giro di 30 km nelle strade della capitale. Il punto di partenza è alla piazza del Castello Reale.

Un altro evento, che si tiene ad agosto, e che posso consigliarti è l’Uprising Mass: un giro in bicicletta annuale, organizzato in ricordo dei soldati della Rivolta di Varsavia. Questo percorso corre lungo i luoghi associati all’insurrezione, ed è un modo di imparare facendo sport.

Se vuoi partecipare ad un tour organizzato in bici prendi in considerazione la station Warsaw.

Se vuoi essere più indipendente, invece, sono sicuro che ti sarà molto utile questa Mappa della bici di Varsavia.

* L’esperanto è una lingua inventata dall’oculista polacco-ebreo L. L. Zamenhof

34) Cose da fare a Varsavia: andare in kayak sul fiume Vistola

Hai spirito di avventura? Allora salta in un kayak e doma uno dei fiumi più fantastici d’Europa! Puoi noleggiare un kayak in una delle tre postazioni disponibili, e poi riportarlo in una qualsiasi delle tre.

Le posizioni su google maps:

  1. Pomost 511 (riva sinistra della Vistola)
  2. Plaża Poniatówka (riva destra della Vistola)
  3. Plaża Rusałka przy przystani AQUATICA  (riva destra della Vistola)

Il costo del noleggio per il Kayak è di 20 PLN per la prima ora, e 10 PLN aggiuntivi ogni 30 minuti.

Se sei un tipo sportivo puoi anche combinare l’esperienza del kayak alle bici Veturilo. Si chiama “Kayak and Bike loop”:

  1. Prendi il kayak su una sponda del fiume.
  2. Lo restituisci sull’altra sponda.
  3. Poi prendi una bicicletta Veturilo (gratuita per i primi 20 minuti) e attraversi il fiume sul Ponte Świętokrzyski (pista ciclabile bella e sicura su entrambi i lati del ponte).

Scopri di più qui (sito web in Polacco). Se ti senti più avventuroso, vai qui e prenota un lungo viaggio in kayak (con una durata anche di qualche giorno di viaggio).

JUMP TO ANOTHER SECTION: 3 Must-visit Museums, Eat like a local, Out for a drink (maybe not just one), Breathtaking views, Shopping Secrets, Off the beaten path, Outdoor activities, Download our FREE Guide

35) Scarica la nostra guida 🙂

Scarica la nostra guida delle 35 cose da fare a Varsavia, è GRATUITA e piena di consigli!

Non hai un posto dove stare? Leggi il mio post sui migliori hostels e hotel a Varsavia!

Buon viaggio!

guide things to do in warsaw poland

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *